Inserimento alla materna per Azzurra!

In molte mi avete chiesto, giorno dopo giorno, come stesse andando l’inserimento alla materna per Azzurra.

Oggi ho deciso di scrivere questo articolo, sia per raccontarvi un po’ della nostra esperienza, sia per rassicurare tutte quelle mamme che prossimamente dovranno affrontare anche loro questo immenso passo.
Comincio col dirvi che ero preoccupatissima della reazione che avrebbe avuto Azzurra. So che tipo di carattere ha e so che tipo di rapporto ha con me.

D’altronde, da quando è nata, siamo state sempre due corpi e un anima: dove andavo io, veniva lei. Il distacco mi metteva molta ansia, che però facevo male ad avere, perché sapevo che Azzurra ne avrebbe risentito. Ho cercato perciò di pensarci meno possibile, tenendomi occupata con alcune attività da fare per l’entrata all’asilo, che l’avrebbero coinvolta anche a lei.

Per esempio: Siamo andate assieme a scegliere lo zainetto per la materna ( e si, l’ha scelto lei.. infatti ne ha preso uno completamente maschile!). Siamo andate a rifare il guardaroba nuovo (che poi è risultato inutile perché ci hanno dato le divise, ma questo è un altro discorso!).  Abbiamo comprato assieme le scarpe nuove (rigorosamente con le luci, da mostrare ai suoi amichetti). Siamo andate al supermercato a comprare le merende e la borraccia da portare.

Insomma, qualsiasi cosa appartenesse alla parole asilo, dovevamo farla assieme!

Pensate che, col suo super aiuto, abbiamo persino tappezzato il suo nuovo guardaroba e i nuovi oggetti per la materna con le etichette arrivatomi da StickerKid, MyNameTags e Petit-Fernand. E’ stata di grande aiuto a fare macelli con gli adesivi.. ma in fondo ci siamo tanto divertite e siamo riuscite a pensare di meno a questo cattivo distacco.


Fin quando poi, il grande giorno è arrivato..

Per me la paura era tanta, la preoccupazione era alle stesse, l’ansia cresceva secondo dopo secondo.. e lei?
Lei se n’è fregata di me fin da subito, facendo subito amicizia con i suoi compagnetti, intrufolandosi nei gruppetti e prendendo la manina dei bimbi che invece piangevano disperati.

Io sono uscita dalla classe con la coda tra le gambe e con tanta malinconia di averla lasciata li senza di me per la prima volta.. lei se l’è cavata alla stragrande! E IO CHE MI PREOCCUPAVO TANTO! 

P.S. Con questo non voglio dire che i vostri bimbi la prenderanno bene come Azzurra.. alcuni la prenderanno male, altri addirittura meglio di lei.. ma questo è tutto soggettivo e lo scoprirete solo provandoci e avendo tanta pazienza!!
L’unico consiglio che posso darvi è quello di coinvolgere i vostri piccoli in tutto ciò che riguarda la scuola.. anche nelle piccole cose: dal comprare gli oggettini assieme, al rifare il guardaroba, a scegliere il grembiulino, ad etichettare i loro oggetti più cari etc.
Un’altra cosa da fare sarebbe quella di parlare sempre bene dell’asilo, anche prima di entrarci (così che ci facciano un idea dell’ambiente) e di dire loro che quando saranno li, potranno giocare con tanti bimbi, cantare canzoncine, andare al parchetto e svolgere tante attività divertenti.


Grazie a questo metodo consigliatomi da altre mamme più esperte, son riuscita a non avere alcun problema. Azzurra ha svolto la sua prima settimana facendo:

  • PRIMA SETTIMANA: dalle 10 alle 12.
  • SECONDA SETTIMANA: dalle 9 alle 12.
  • TERZA SETTIMANA:  dalle 8.40 alle 13.
  • QUARTA SETTIMANA: dalle 8,20 alle 13,20 INIZIANDO LA MENSA.
  • QUINTA SETTIMANA: dalle 8,20 alle 14,20.

La sesta settimana farà fino le 15,20 fino ad arrivare al traguardo delle 16.30.

Un’altra domanda che in molte mi avete posto è stata: Perché hai messo tua figlia a tempo pieno? 

Vi rispondo dicendo che, dopo due anni di completa inattività sono in cerca di un lavoro, che sia stabile o meno ho bisogno di lavorare. Avendo a disposizione tutto questo tempo ho sia più possibilità di trovare un lavoro decente che faccia al caso mio sia di avere un po di tempo per me.. per palestra, parrucchiere, manicure e amiche. Infondo come ho ben percepito lei sta molto volentieri all’asilo.. non vedo perché dovrei privarla del divertimento.. specialmente d’inverno che le cose da fare son ridotte!

Sicuramente arriverà tanto stanca la sera, ma poco importa perché lo saremo entrambe.. saremo pronte a riposarci assieme e ricominciare tutto da capo il giorno dopo. Aspetteremo con ansia il weekend per stare assieme 24h su 24h.. sperando non lavori nei weekend!